Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

ACM NEWS

 

 

18 Maggio 2014

Sentenza del Tribunale di Roma n.4140/2014

Condannata L'Assicurazione per resistenza temeraria per non essersi presentata alla mediazione 

Sentenza Tribunale di Roma

 

10 Aprile 2014

Provvedimento del Tribunale di Firenze del 19.03.2014

Secondo il tribunale di Firenze le parti devono necessariamente essere presenti al primo incontro. 

Questo Organismo, nelle more di ulteriore giurisprudenza o chiarimenti ministeriali, in alternativa alla presenza delle parti, accetta la presenza di un procuratore speciale ovvero di delegato il quale però, a differenza del primo, non potrà sottoscrivere verbale positivo di accordo.

Provvedimento Tribunale di Firenze

 

 

10 Aprile 2014

Sentenza del Tribunale di S.M. Capua  Vetere del 23.12.2013

Condannata  ex art.96 cpc la parte che non ha partecipato al tentativo di mediazione.

Sentenza

 

16 SETTEMBRE 2013

L'ORGANISMO RIAPRE DOPO LA CHIUSURA ESTIVA

ORARIO DI APERTURA DALLE 09:00 ALLE 12:00

ACM Organismo di conciliazione - Marsala -    10/09/2013

 

16 GIUGNO 2013

RIPARTE LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA

ACM Organismo di conciliazione - Marsala -    16/06/2013

 

 

Ricerca Unioncamere

Mediazione: in un anno e mezzo risparmiati 480 milioni di euro.

A un anno di distanza dall’introduzione della mediazione civile come condizione di procedibilità per adire al contenzioso in via giudiziale, il beneficio conseguito dal sistema, in termini di risparmio, si attesta sui 123 milioni. E’ quanto emerge da una ricerca presentata da Unioncamere in occasione della IX edizione della “Settimana nazionale della Conciliazione”.

 
ACM Organismo di conciliazione - Marsala -    15/10/2012

 

Il verbale di accordo, omologato dal giudice, è titolo per iscrizione di ipoteca.

Tribunale di Varese, 12/07/2012

Ai sensi dell'art. 12, comma II, del d.lgs. 28/2010, il verbale di accordo, debitamente omologato, costituisce titolo per l'iscrizione di ipoteca.
É il Legislatore stesso ad avere effettuato una specifica scelta discrezionale prevedendo che l'ipoteca iscritta con l'accordo di mediazione sia "giudiziale

ACM Organismo di conciliazione - Marsala -    11/10/2012

 

Età avanzata: ingiustificato motivo per la mancata partecipazione alla mediazione

Tribunale Palermo, sez. distaccata di Bagheria, ordinanza, 20.07.2012
 
Ai sensi dell’art. 8 comma 5 d.lgs. 28/2010, come modificato dalla legge 148/2011, "il giudice condanna la parte costituita che, nei casi previsti dall'articolo 5, non ha partecipato al procedimento senza giustificato motivo, al versamento all'entrata del bilancio dello Stato di una somma di importo corrispondente al contributo unificato dovuto per il giudizio".

La norma prevede che in assenza di giustificato motivo il “giudice condanna”. Non è utilizzata l’espressione “può condannare”, che sarebbe stata invece indicativa di una facoltà attribuita al giudice. Il “può” è impiegato nella prima parte del comma 5 a proposito degli argomenti di prova, ma non anche per l’applicazione della sanzione economica.
Nel caso di specie il motivo addotto, ossia “problemi legati all'età avanzata”, è da ritenere ingiustificato. Infatti non può parlarsi di un'età tale da impedire di comparire in mediazione dinanzi ad un organismo situato in un paese molto vicino a quello di residenza degli stessi convenuti. Inoltre nulla impedisce di conferire procura ad altra persona al fine di essere rappresentati in mediazione.

ACM Organismo di conciliazione - Marsala -    05/10/2012[//]

 

Il tentativo obbligatorio di conciliazione è compatibile con la richiesta di risarcimento del danno in materia di RC auto

(Trib. di Palermo, sez distaccata di Bagheria, ordinanza del 20.07.2012)

Il giudice di Bagheria ha stabilito che la richiesta di risarcimento del danno prevista come
condizione di procedibilità della domanda ex art. 145 dal Codice delle Assicurazioni deve essere considerata alla stessa
stregua di qualsiasi altra richiesta che precede il giudizio, e che pertanto non può considerarsi alternativa all’esperimento del
tentativo obbligatorio di conciliazione che al contrario deve anche in questi casi necessariamente precedere l’instaurazione
di un’eventuale procedimento giudiziale.

ACM Organismo di conciliazione -Marsala-05/10/2012

Mediazione delegata: le conseguenze della mancata partecipazione

Tribunale Roma, sez. distaccata Ostia, sentenza, 5 luglio 2012 

La mancata comparizione della parte regolarmente convocata davanti al mediatore costituisce di regola elemento integrativo e non decisivo a favore della parte chiamante, per l’accertamento e la prova di fatti a carico della parte chiamata non comparsa.

ACM Organismo di conciliazione -Marsala- 04/10/2012

 

Assenza di parte senza giustificato motivo

Tribunale di Siena, sentenza 25.06.2012

La mancata presentazione della parte istante, senza giusto motivo, al procedimento di mediazione, è atto in frode alla legge. E' quanto ha stabilito il Tribunale di Siena, con la sentenza 25 giugno 2012.

ACM Organismo di conciliazione -Marsala-      04/10/2012

 

Ricerca Partners 

ACM ricerca partners per l’apertura di sedi secondarie o centri di raccolta. É possibile, inoltre, instaurare rapporti di collaborazione e/o convenzioni. Per maggiori informazioni rivolgersi ai Responsabili dell’organismo:

Dott. Angelo Mannone 3282873001

Avv. Walter Renda 3476040851
 
ACM Organismo di conciliazione -Marsala-
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
tag
conciliazione, mediazione, mediaconciliazione, condizione di procedibilità, d.lgs 28/2010, d.lgs 04 marzo 2010 n.28, dm 18 ottobre 2010 n.180, conciliazione marsala, mediazione marsala, mediaconciliazione marsala, organismo di conciliazione marsala, mediatori marsala
 
 

 

 

 

 

 

 

 

BACHECA

Orario di apertura:

dalle 09:00 alle 12:00

Numero Fax

0923 1876699

IBAN ACM SRL:

IT 56 U 01030 25900 000000796936

Moduli PDF editabilli

Sono disponibili nell'area Moduli online i modelli PDF editabili

Ricerca Partners 

ACM ricerca partners per l’apertura di sedi secondarie o centri di raccolta. É possibile, inoltre, instaurare rapporti di collaborazione e/o convenzioni. Per maggiori informazioni rivolgersi ai Responsabili dell’Organismo.